Tag

, ,

Vi state chiedendo cosa significa eh? il nostro viaggio tra le tradizioni passa dalla Sicilia questa volta…..Ben maritata è quella sposa che è senza suocera e cognata!!
Ma no sono fondamentali per accompagnare gli sposi in questo nuovo percorso che vorranno fare insieme….:-)
Fino agli anni 80 e inizi degli anni 90 la festa del matrimonio iniziava qualche sera prima del giorno fatidico, gli sposi aprivano la casa agli invitati (ma anche ai semplici curiosi o a conoscenti che comunque non erano stati invitati) per quella che veniva chiamata ” a sira re letta”.
Una messa in scena di tutto lo sfarzo di cui le famiglie e gli sposi potevano godere, i regali ricevuti venivano messi in mostra, con accanto il biglietto con su scritto il nome di chi aveva fatto quel regalo, il letto fatto con le lenzuola migliori e assolutamente bianche, al centro del letto matrimoniale veniva disposto un cuscino con le fedi nuziali, in alcuni casi il cuscino veniva donato dalla mamma dello sposo.

Per permettere tutto questo era necessario tenere accese tutte le luci della casa, ancora oggi si usa l’espressione “a sira re letta” per indicare un momento in cui tutte le luci di casa sono accese!
Mentre questa tradizione va sempre piu scemando, resta ancora l’abitudine di tenere un tavolo con i regali in bella mostra per chi viene a portare i regali a casa, di solito infatti in Sicilia i doni o le buste vengono dati prima del ricevimento, e agli ospiti si usa offrire dolci o confetti preparati per l’occasione.

Quindi perchè non esportare e ravvivare un po’ questa tradizione? Possiamo reinventarla in chiave moderna, per esempio gli amici degli sposi oltre ai regali possono organizzare una serie di scherzi che possono animare un po’ la festa!!
Allora…largo alla fantasia!!

Sarhia

Annunci